Home > Tachigrafo Digitale

Il tachigrafo intelligente


Dal prossimo 15 giugno 2019 tutti i veicoli di nuova immatricolazione, per cui è previsto l’obbligo del tachigrafo, dovranno essere dotati del nuovo Tachigrafo “intelligente”, ai sensi del Regolamento (UE) n. 165/2014 che ne ha disposto l'introduzione e del Regolamento di esecuzione (UE) 2016/799 e ss.mm.ii. che ne ha definito le caratteristiche tecnologiche.

A partire dalla stessa data potranno essere rilasciate solo Carte Tachigrafiche “intelligenti” (nuova generazione).

Numerose e innovative funzionalità vengono introdotte con i nuovi dispositivi, prima fra tutte la funzione di controllo da remoto, che renderà possibile per le autorità di controllo l'esame dei dati anche con veicolo in movimento; le aziende potranno ottimizzare la gestione delle flotte e per i conducenti sarà più semplice monitorare i propri tempi di guida e riposo.

Va evidenziato che la nuova generazione di  tachigrafi sarà obbligatoria soltanto per i veicoli di nuova immatricolazione e continueranno, dunque, a coesistere mezzi muniti di ogni diversa generazione di dispositivi: dall'analogico, al digitale fino all'ultima versione dell'intelligente.

Cosa cambia per i conducenti

Con i nuovi strumenti i controlli su strada saranno effettuati anche in modalità wireless con veicolo in movimento, ma i dati trasmessi non conterranno informazioni personali dei conducenti. Questa nuova funzione ha lo scopo di selezionare nei controlli stradali i veicoli che non viaggiano nel rispetto delle norme esistenti, consentendo di programmare controlli mirati. Tuttavia, non sono previste sanzione sulla base dei dati acquisiti da remoto.

Nuove Carte Tachigrafiche intelligenti

Per operare con il Tachigrafo intelligente saranno rilasciate carte di nuova generazione con caratteristiche tecnologiche diverse dalla generazione precedente.

Esse saranno, tuttavia, compatibili con tutte le generazioni di tachigrafo attualmente in uso. Allo stesso modo le carte di generazione precedente saranno interoperabili con i tachigrafi intelligenti e non necessitano di essere sostituite fino a scadenza.

Fanno eccezione le sole carte officina che per operare sui tachigrafi intelligenti dovranno essere di nuova generazione.

La Carta Tachigrafica intelligente, rispetto all’attuale  in circolazione, presenta le seguenti caratteristiche:

  • Layout grafico variato nella sola parte front della carta, con indicazione del codice distintivo “G2” (seconda generazione);
  • La Carta del conducente non richiederà più l’acquisizione in stampa del campo firma;
  • La durata della Carta di controllo è ridotta da 5 a 2 anni;
  • Tutte le tipologie di Carte adottano nuovi standard di sicurezza, ma rimangono pienamente compatibili con il Tachigrafo Digitale (prima generazione).

A partire dal 17 giugno 2019 le istanze per le carte di nuova generazione potranno essere regolarmente presentate alla Camera di comercio competente per territorio utilizzando la consueta modulistica.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi dei Regolamenti che disciplinano il nuovo Tachigrafo Digitale intelligente deve essere garantita la conformità con le disposizioni sul trattamento dei dati personali ex Regolamento (UE) 2016/679.

Laddove i dati disponibili siano classificati come “dati personali”, questi sono accessibili solo se il conducente dà il proprio consenso e, quindi, accetta che i propri dati personali connessi al tachigrafo siano trasmessi ad applicazioni terze.

Il consenso del conducente è dato quando, all'atto del primo inserimento di una carta del conducente sconosciuta all'unità elettronica di bordo, il titolare della stessa è invitato a dare il proprio consenso alla trasmissione di dati personali Lo stato del consenso (abilitato/disabilitato) è successivamente registrato nella memoria del tachigrafo. Nel caso di più conducenti, solo i dati personali relativi ai conducenti che hanno dato il loro consenso saranno condivisi con le applicazioni terze. 

L’eventuale consenso al trattamento dei dati personali rimane invariato nella memoria del tachigrafo sino al momento della sua revoca, la quale può essere espressa in qualsiasi momento. Il dato personale memorizzato dal Tachigrafo intelligente è, infine, sistematicamente sovrascritto nel momento in cui è raggiunto il limite massimo di memoria, partendo dal dato più vecchio e al più tardi entro il periodo di un anno.

torna indietro